Se hai già deciso di noleggiare uno scooter quando arriverai nel paese dei sorrisi e stai cercando online un’assicurazione per lo scooter che ti copra in caso di incidenti qui troverai delle indicazioni utili per capire come comportarti e che spero ti salvino da eventuali comportamenti sbagliati.

Alla pagina assicurazioni viaggi a confronto troverai specificato per ogni assicurazione quale copre la guida di moto e soprattutto la cilindrata massima che è possibile guidare visto che ci sono alcune assicurazioni che impongono un limite massimo di cilindrata.

Ad esempio l’assicurazione columbus specifica: esclusioni di coperture per utilizzo di un motoveicolo a due ruote con cilindrata superiore a 125 cc, ovviamente sempre esclusi i danni verso terzi !

Due assicurazioni nelle condizioni di polizza assicurativa non impongono nessun limite di cilindrata per la guida di scooter e sono la Holins e la Allianz.

L’assicurazione Allianz in polizza specifica le ESCLUSIONI che include: guida di veicoli per i quali è prescritta una patente di categoria superiore alla B e di natanti a motore per uso non privato, di conseguenza non c’è nessuna esclusione in merito a motoveicoli e quindi copre spese mediche in caso di infortunio alla guida di scooter.

Se stai pensando al noleggio di uno scooter in Thailandia sappi che quando firmerai il contratto di noleggio è specificato che la copertura massima in caso di danni verso terzi è di 50 mila baht (circa 1.300 euro), questo ammesso che il noleggiatore abbia pagato l’assicurazione dello scooter.

Come sapere se l’assicurazione dello scooter è valida ? Difficile saperlo, molte persone che arrivano in Thailandia per 15 giorni di ferie non hanno certo voglia di perdere tempo per verificarlo ed è proprio per questo che poi arrivano i problemi seri. L’unico modo per verificare se lo scooter è assicurato è chiedere di vedere il contratto valido di assicurazione !

Assicurazione scooter attenzione:

Da leggere attentamente il contratto con le condizioni specificate per il pacchetto assicurativo che hai scelto e verificare se presente una esclusione specifica in caso di guida di scooter.

Presta attenzione in particolar modo alla cilindrata, può essere specificato copertura valida in caso di guida motoveicolo a due ruote cilindrata massima fino a 50 c.c. oppure cilindrata 125 c.c. e cosi via.

Ci sono assicurazioni che nelle condizioni delle polizza non specificano nulla riguardo la copertura per guida di motoveicolo a due ruote ma questo non vuol dire che non forniscano copertura delle spese mediche in caso di incidente….

… l’assicurazione Allianz Assistance ad esempio non specifica nessuna copertura nelle condizioni di polizza ma scrivendogli una email rispondono che non essendoci specificata nessuna esclusione in polizza la copertura è garantita.

Dall’altra parte se contatti la columbus assicurazione e chiedi se la guida di uno scooter in Thailandia è coperta in caso di incidente e guida con patente internazionale ti senti ripondere che “loro non sono a conoscenza delle varie patenti necessarie nei vari stati” ma la copertura è garantita.

Mi raccomando, se sei fuori regola con qualche documento o non rispetti le leggi thailandesi l’assicurazione potrebbe rivalersi e non coprire le spese. I casi più classici sono: guida in stato di ebrezza, guida sotto l’effetto di stupefacenti e senza patente.

Il passeggero è coperto dall’assicurazione per lo scooter?

Una domanda molto frequente che mi chiedono in molti è: se sono il passeggero di un motoveicolo sono coperto dall’assicurazione ?

Questo è un punto delicato, se ad esempio come l’assicurazione Columbus che specifica un limite di cilindrata massima di 125 c.c. per la copertura assicurativa e tu sei un passeggero a bordo di un motoveicolo superiore a 125 c.c. l’assicurazione NON TI COPRE, tutto chiaro ?

Ci sono altre situazioni dove l’assicurazione potrebbe rivalersi, ad esempio essere stati consapevoli di farsi accompagnare da un guidatore ubriaco ma questo ovviamente sarebbe da dimostrare, cosa molto difficile ma è capitato…

…solo una volta nel lontano 2009 quando l’incidente causò la morte del guidare dello scooter e sentiti diversi testimoni che affermarono tutti di aver visto i due, guidatore e passeggero, visibilmente ubriachi, l’assicurazione si rifiutò di pagare i danni subiti del passeggero (unico assicurato).

So di questo fatto semplicemente perchè i due idioti soggiornavano nel mio stesso hotel, la fortuna fu che il passeggero rimasto vivo non subi gravi conseguenze ma comunque le spese di ricovero ed alcune medicazioni gli costarono oltre che la vacanza anche 60 mila baht.

In caso di noleggio scooter ricorda che:

Se hai deciso di metterti alla guida di uno scooter in Thailandia serve avere una patente italiana di categoria A che poi dovrà essere tradotta con una patente internazionale modello Ginevra 1949.

Per evitare fraintendimenti e domande te lo scrivo subito: la patente internazionale per guidare in Thailandia ed essere in regola è OBBLIGATORIA.

Vedi l’articolo che ho scritto sul sito lathailandia.com per specifiche più dettagliate per la patente internazionale

Se quando andrai a noleggiare lo scooter non ti verrà chiesto di esibire la patente italiana e quella internazionale ed il noleggiatore ti affitterà lo scooter, questo non vuol dire che tu sia in regola con la legge, questo vuol dire che in caso di incidenti o problemi più seri saranno dolori amari, al noleggiatore thailandese gli faranno una multa con una pacca sulla spalla dicendogli di non farlo più, al massimo gli chiudono l’attività per qualche settimana mentre per te sarà un gran casino… avvocati, tribunale, soldi, vacanza rovinata etc etc. ect.

È obbligatorio il casco !

La guida in stato di ebrezza prevede l’arresto e il limite del tasso alcolemico è di 0,05% !

La guida è a sinistra (come in Inghilterra).

Il contratto di noleggio non include la copertura in caso di furto.

Se fai dei danni allo scooter dovrai pagare di tasca tua, tutto!

Nessuna assicurazione ti coprirà danni verso terzi alla guida di un motorino.

Consigli utili in caso di noleggio scooter:

Non lasciare MAI, per nessuna ragione il passaporto a chi ti noleggia lo scooter, in caso di “problemi” la maggior parte delle volte usano il passaporto come ricatto “o paghi i danni o non ti ridò il passaporto” tieni sempre a mente che il passaporto è il tuo lascia passare per poter tornare a casa !

Per essere ancora più chiaro, quando ti trovi all’estero il passaporto è più importante anche dei soldi senza di quello sei nella cacca, quindi fornisci una copia del passaporto e se non lo accettano passa oltre.

In realtà è anche la stessa legge thailandese che proibisce l’uso del passaporto come deposito.

Ricorda che le moto in Thailandia sono pericolose per il semplice fatto che i thailandesi nella guida sono delle capre (è un dato di fatto confermato dalle statistiche degli incidenti) quindi avere un’assicurazione per lo scooter è una cosa da persone molto sagge, sempre che tu voglia affitarne uno scoter e metterti alla guida.